FORGOT YOUR DETAILS?

Controlli con ultrasuoni

Le Prove non distruttive con ultrasuoni ( PND ), o in altre parole, con termine inglese, Not Destructive Testing ( NDT ), sfruttano i fenomeni della propagazione nei solidi, liquidi o gas, di fasci d’onde elastiche, cioè onde di compressione e decompressione della materia, con frequenza superiore a quella dei suoni udibili dall’orecchio umano. Le onde ultrasonore, che sono inviate nel sistema spaziale da esaminare, sono attenuate dalla materia che incontrano e da essa riflesse, deviate o assorbite per causa dalle discontinuità presenti nella stessa.

Le applicazioni sono numerose, su tutti i materiali metallici e non, in grado di far propagare le onde ultrasonore con frequenze comprese tra i 16 KHz e i 20 MHz. (Ghisa, acciai al C., acciai Inox, alluminio e leghe leggere, materiali compositi)

non-destructive-testing

TOP